• Home
Il sole ti fa vecchia

L'invecchiamento cutaneo è un processo dinamico, complesso e in larga misura soggettivo, che non abbiamo ancora compreso del tutto nonostante decine e decine di studi e sperimentazioni. Nel tempo si sono scoperte nuove cause scatenanti e svariati fattori che possono influenzarlo; ciò che sappiamo con certezza è che il processo comincia dopo i 25-30 anni e che il suo decorso non può essere arrestato completamente. Se ne possono, però, ritardare visibilmente e profondamente le conseguenze. Ecco perché è fondamentale conoscere ciò che lo provoca.

Nemico pubblico

Il tema dell'inquinamento ambientale e dei suoi effetti sulla pelle è estremamente discusso al momento, tanto che il trend dell'anti-pollution è in rapidissima crescita nei centri estetici. La pelle, in effetti, è l'organo più esposto agli agenti inquinanti, con conseguenze visibili che vanno dall'invecchiamento cutaneo precoce alle irritazioni diffuse, fino all'aggravarsi di condizioni cutanee problematiche pregresse. 

Pelle Sotto Attacco

La nostra pelle è sottoposta quotidianamente a una grande varietà di aggressioni esterne: raggi UV e inquinamento ambientale sono le minacce più significative. Come può intervenire l'estetista per correggere gli inestetismi e proteggere la pelle? E come comportarsi, invece, quando l'agente del cambiamento cutaneo è rappresentato dalla terapia oncologica? Ne parliamo nel Dossier del n°5/2018 di BEAUTY FORUM.

Un supporto prezioso

Ogni anno in Italia vengono diagnosticati circa 365.000 nuovi casi di tumore (esclusi i tumori della pelle, per i quali esiste una classificazione a parte). La stima, fornita dall'Associazione italiana registri tumori (AIRTUM), è senz'altro impressionante, ma l'indagine rileva anche come siano sensibilmente migliorate, negli anni, le percentuali di guarigione. Il merito, oltre che delle sempre più sofisticate tecnologie di screening, va attribuito anche alla maggiore efficacia delle terapie che, grazie alla ricerca, hanno fatto e stanno facendo passi da gigante.

Una pelle come nuova

Se l'estate è un toccasana per la mente che si rilassa, la pelle vive invece il suo momento più impegnativo: esposta frequentemente ai raggi del sole, agli agenti atmosferici e a continui bagni in piscina e al mare, può sviluppare arrossamenti, secchezza, macchie solari, ruvidità e piccole imperfezioni. Come può la professionista difendere il capitale di bellezza delle proprie clienti?