Beauty Food

Beauty Food

I cosiddetti nutricosmetici sono speciali integratori alimentari che contengono mediamente grandi quantità di micro e macro elementi (come, ad esempio, estratti vegetali secondari o acidi grassi). Sono coinvolti in processi enzimatici, influenzano l’andamento metabolico, combattono i radicali liberi, agiscono sulla microcircolazione e sostengono le funzioni della pelle. Fornire delle prove scientifiche sulla loro effettiva efficacia a fini estetici è difficile; somministrati in maniera mirata, tuttavia, i nutricosmetici possono aiutare in caso di precise carenze nutrizionali.

È risaputo che, in caso di carenza di biotina, le unghie tendono a indebolirsi e a spezzarsi facilmente; in questi casi, è utile assumere integratori a base di biotina o acido silicico. Altri esempi:  in alcune regioni, durante l’inverno, la scarsità di luce può portare a una carenza completa di vitamina D, e perfino l’acido grasso Omega 3, elemento indispensabile per l’organismo, o lo iodio, sostanza preziosa per le funzionalità della tiroide, non sono sempre presenti in quantità sufficiente nell’organismo. Va da sé che assumere distrattamente un paio di compresse “vitaminiche” di tanto in tanto non porta a nulla. L’assunzione di questi integratori deve essere regolare e distribuirsi su un congruo periodo di tempo. La loro efficacia, inoltre, non è direttamente proporzionale alla quantità: non è detto, insomma, che alti dosaggi portino necessariamente a effetti migliori. Ricordiamoci poi che, se l’alimentazione è corretta, l’assunzione di integratori alimentari è superflua, se non addirittura dannosa. Il mio consiglio come estetista è: dal momento che i nutricosmetici sono utili (e ha senso assumerli) solo in caso di carenze, è indispensabile che la cliente si sottoponga a dei test preliminari. Questa chiarificazione dà sicurezza e può essere la base per lo sviluppo di un percorso individuale.

Leggi l'articolo completo a pagina 30 di Beauty Forum.

Tags: Beauty & Care