Come programmare al meglio il piano ferie 2019

Operazione Vacanze

Per un lavoratore autonomo non è affatto semplice pianificare periodi di ferie regolari durante l'anno; senza delle pause più lunghe del semplice weekend, tuttavia, è impossibile mantenere ritmi di lavoro serrati e dare sempre il massimo. Le nostre energie non sono inesauribili: tutti abbiamo bisogno di ricaricarci! È bene quindi programmare, oltre alle consuete ferie di due o tre settimane, anche alcune pause più brevi durante tutto l’arco dell’anno.

MERITATO RIPOSO PER GUERRIERE SOLITARIE
Se lavori da sola, devi programmare le tue vacanze con largo anticipo - meglio se all’inizio dell’anno e per tutto l'anno. Trascorsi Natale e Capodanno, che solitamente sono i periodi di lavoro più intenso, prenditi del tempo per riposare e per passare in rassegna il calendario, in modo da programmare i prossimi dodici mesi. Quale sia il momento migliore per prendersi una vacanza - anche in virtù dei ritmi e delle esigenze famigliari - varia da persona a persona e puoi saperlo solo tu; in ogni caso, è preferibile sfruttare le settimane più tranquille e in cui c’è meno richiesta, i ponti e i weekend lunghi e - anche se è più costoso viaggiare in alta stagione - andare in vacanza durante il periodo di chiusura delle scuole. La maggior parte delle clienti probabilmente avrà pianificato le vacanze nello stesso modo, per cui le perdite di introiti saranno contenute.

COME GESTIRE GLI APPUNTAMENTI
Una volta fissate le ferie, è il momento di pianificare come arrivarci. Due mesi prima della partenza, la tua completa attenzione deve andare alle tue clienti fisse e ai loro appuntamenti regolari. Tieni presente che servizi come extension ciglia e ricostruzione unghie seguono un ciclo di circa tre settimane e non possono essere posticipati: queste clienti devono avere la priorità sulle altre nei giorni immediatamente precedenti alla tua partenza. Programmali per primi e con largo anticipo, spiegando alle clienti per quale motivo stai fissando loro appuntamenti così in là nel tempo, pregandole di memorizzare le date scelte e anticipando loro che difficilmente potrai ricollocarle qualora dovessero non presentarsi. Puoi anche inviare loro dei promemoria, ad esempio via sms, in modo che non si dimentichino dell'appuntamento. Come comportarsi con eventuali richieste da parte di nuove clienti? Fissa loro un appuntamento solo ed esclusivamente se tutte le clienti regolari sono state sistemate.

COLLABORAZIONI "PARACADUTE"
Poter contare su un centro estetico "partner" affidabile può essere un paracadute perfetto: saprai dove indirizzare le tue clienti in caso di emergenza, per appuntamenti che non possono essere rinviati o per offrire una sicurezza in più in occasioni particolari (come, ad esempio, un matrimonio).
Va da sé che una relazione di questo tipo deve poggiare su solide basi di reciprocità e, quando sarà l’altro istituto a chiudere per le ferie, toccherà a te aiutarlo. Sicuramente non è facile trovare una collaborazione perfetta, ma conviene comunque iniziare a cercare molto presto: devi conoscere le procedure e gli standard qualitativi dell'altro centro e valutare se la sensazione di pancia è positiva. L'ideale è avere già un qualche tipo di legame con il centro a cui desideri appoggiarti, come un'ex collega o un'ex compagna di corso che vi lavora. L'essenziale è che le due realtà siano sintonizzate sulla stessa idea di estetica e ugualmente attente alla qualità del servizio offerto alla clientela. E leale a sufficienza da non cercare di "rubarsela" a vicenda.

Trovi altri preziosi consigli per un piano ferie inespugnabile a pagina 64 di Beauty Forum.

Tags: Life & Work